//Quando cambiare il cuscino

Quando cambiare il cuscino

Quando cambiare il cuscino

La durata del nostro cuscino dipende sicuramente anche dalla qualità dei materiali utilizzati.

Per un buon riposo e per motivi igienici è importante saper riconoscere quando cambiare il cuscino.

Ovviamente se già ad occhio nudo il cuscino ha perso la sua forma originale è senza dubbio il momento di cambiarlo.

In generale  sarebbe consigliabile cambiare il cuscino ogni anno. Questo tempo medio tuttavia può variare anche a seconda del materiale e della qualità dell’imbottitura utilizzata

Cuscini bio propone cuscini realizzati artigianalmente con materie prime accuratamente selezionate, 100%  naturali e biologiche . Abbiamo ottenuto l’esclusiva certificazione GOTS, garanzia di qualità e sicurezza per la salute per il settore tessile, riconosciuta a livello internazionale.

Per saperne di più sulla certificazione Gots clicca qui e leggi l’articolo https://www.cuscinibio.it/it/come-riconoscere-letichetta-di-un-tessile-biologico-certificato-gots/

Perché cambiare periodicamente il cuscino

  • Per assicurasi un buon riposo attraverso una corretta posizione di testa, collo e cervicale, mantenuti in linea fino alla colonna vertebrale: se il sostegno del cuscino non è più sufficiente va sostituito
  • Per l’igiene e la pulizia: nel cuscino si annidano sia lo sporco che la polvere

Prima di decidere quando cambiare il cuscino è bene sapere che con qualche semplice accorgimento è possibile favorirne una maggiore durata.

Alcuni consigli per il mantenimento del cuscino

  • Creare un doppio strato protettivo coprendolo con un copricuscino e una federa
  • È consigliabile lavare copricuscino e federa ogni volta che si cambiano le lenzuola
  • In questo modo è possibile diminuire la frequenza dei lavaggi, aumentando la durata del cuscino.

Il cuscino diventa un accumulo di allergeni se non viene lavato e sostituito regolarmente

Come lavare il cuscino

  • Per l’asciugatura evitare l’esposizione diretta al sole
  • Girarlo più volte su ogni lato per farlo asciugare in maniera uniforme
  • Stendere il cuscino ad asciugare in orizzontale
  • Si consiglia di lavare il cuscino preferibilmente nelle giornate calde, per favorire una rapida e completa asciugatura ed eliminare la formazione di polvere, tanto gradita agli acari e nemica delle allergie.

Durante il riposo il mio cuscino è ancora in grado di sostenere la mia testa?

Per capirlo ecco una semplice prova da effettuare:

  • appoggiare il cuscino su una superficie rigida: guardare se la superficie si presenta ancora regolare oppure se ci sono punti sporgenti o “buchi”
  • piegare il cuscino a metà, appoggiare sopra ad esempio un libro non eccessivamente pesante: verificare la reazione spontanea, ovvero se il cuscino si riapre per ritornare alla sua forma normale. Se invece rimane piegato perché non riesce a liberarsi del peso, è arrivato il momento di sostituirlo.

 

Dormire bene è alla base della nostra salute

Scegli la Natura, per un sano riposo che rigenera corpo e spirito …

 Per tutta la famiglia.

Scegli la linea di cuscini, materassi, accessori e biancheria 100% naturale e biologica di Cuscini Bio.

Per informazioni e assistenza contattaci!

Tel. 0543 481854

info@cuscinibio.it

By |2018-07-06T10:43:07+00:00luglio 6th, 2018|Non categorizzato|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

IP: 54.221.75.68 # Country: United States